Per il secondo giorno consecutivo Pyongyang ha vietato ai lavoratori sudcoreani di entrare nel complesso industriale che amministra insieme a Seul, nella citta' di confine di Kaesong. Le autorita' della Corea del Nord, secondo l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, avrebbero inoltre chiesto il ritiro dall'area industriale di tutti i lavoratori della Corea del Sud entro il 10 aprile.

Ma la notizia e' stata smentita da Seul ed il ministero dell'Unificazione ha spiegato che non e' stata avanzata nessuna richiesta di fare ritirare i lavoratori del proprio Paese. L'annuncio, hanno ribadito da Seul, aveva equivocato una comunicazione delle autorita' di Pyongyang.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information