Il presidente afghano Hamid Karzai ha ricevuto ieri a Kabul il ministro della Difesa italiano, Giampaolo Di Paola, con cui ha discusso varie questioni fra cui il processo di transizione in corso in Afghanistan.

Lo rende noto oggi un comunicato dell'ufficio stampa presidenziale. Il capo dello Stato afghano e Di Paola, si è inoltre appreso, hanno anche esaminato i rapporti bilaterali e temi regionali ed internazionali di comune interesse. Nell'incontro, indica il comunicato, sono stati anche affrontati i problemi legati all'equipaggiamento delle forze militari e di polizia afghane che stanno assumendosi la responsabilità della sicurezza in tutto il paese e lo scenario post-2014, quando cioé le forze da combattimento della Nato avranno abbandonato l'Afghanistan. Karzai ha fra l'altro definito l'Italia "un vecchio amico dell'Afghanistan", interessandosi anche alle prospettive del contributo che Roma potrà dare sul piano dell'assistenza militare e sociale negli anni a venire. A questo proposito il leader afghano ha ricordato che la eventuale presenza di contingenti militari stranieri sul territorio afghano dovrà essere regolata in base ad accordi bilaterali che "tengano conto della visione e degli interessi della nostra gente". Da parte sua Di Paola, ha concluso il comunicato, ha assicurato che "l'Italia sarà al fianco dell'Afghanistan anche dopo il 2014".

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information