Il campione di atletica sudafricano, Oscar Pistorius, accusato di omicidio premeditato per avere ucciso la sua fidanzata il 14 febbraio scorso, ha contestato le condizioni per la liberta' su cauzione e ha annunciato che fara' appello per potere recuperare il passaporto e viaggiare all'estero. Lo ha reso noto oggi la catena di informazione Enca. Uno dei legali dell'atleta, Kenny Oldwage, non ha ne' confermato, ne' smentito tale notizia, rispondendo con un ''no comment''.

La catena tv Enca sostiene che Pistorius desideri tornare a vivere nella sua casa di Pretoria, luogo dell'omicidio, e che non vuole essere sottoposto ai test a sorpresa su alcol e droga, come ha deciso il giudice il 22 febbraio scorso quando gli e' stata concessa la liberta' su cauzione. L'allenatore del campione, Peet van Zyl, ha affermato di non essere al corrente di tali notizie e ha ricordato che tutte le gare di Pistorius fino a fine maggio sono state annullate.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information