Zayn Malik, uno dei componenti degli One Direction, ha ricevuto in poche ore centinaia di minacce di morte su Twitter dopo aver postato un appello per la liberazione della Palestina. Il giovane idolo delle ragazzine di tutto il mondo, salito alla ribalta con gli altri componenti del gruppo dopo aver vinto una edizione di X Factor e nelle scorse settimane in tour anche in Italia, dopo aver twittato ai suoi 13 milioni di follower "#FreePalestine" e' stato infatti sommerso di attestati di stima, 130mila condivisioni ma anche numerose lamentele sfociate anche in gravi minacce. "Ammazzati" o "Fatti ammazzare" sono stati i commenti meno aggressivi di chi si era sentito offeso o turbato dall'appello, giunto a pochi giorni da quello di un'altra cantante, Rihanna, che aveva ricevuto lo stesso trattamento, per poi subito cancellare il suo tweet contro Israele. La guerra nella Striscia di Gaza, che ha finora visto oltre mille palestinesi morire sotto il fuoco israeliano, si intreccia cosi' all'immagine pubblica di una delle band piu' seguite del momento. Un'altra estimatrice da Tel Aviv ha risposto a Malik: "Tu hai molti fan anche in Israele. Sono scioccata dal fatto che uno dei miei idoli voglia vedermi morta". Lo scorso 19 luglio, 45mila persone avevano marciato a Londra in sostegno della Palestina e contro la guerra.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information