Una donna russa in fuga dai creditori ha cambiato sesso nell'apparente tentativo di evitare di ripagarli, me resta comunque debitrice. Un comunicato del servizio degli ufficiali giudiziari della regione di Astrakhan, nel sud della Russia, afferma che "il debitore ha cambiato sesso per tentare di sfuggire ai suoi obblighi". La 38enne di cui è stato reso noto solo il nome di battesimo di Natalya, ha cambiato sesso, diventando un uomo di nome Andrian dopo aver accumulato debiti per 130mila rubli, circa 2.750 euro.

"Durante la nostra indagine abbiamo scoperto che la donna non esiste più ed ora al suo posto c'è un uomo" ha detto la portavoce degli ufficiali giudiziari Yevgenia Zarynsh. Dopo aver cambiato sesso l'uomo ha avuto un nuovo passaporto con generalità diverse, che ha utilizzato per contrarre nuovi debiti, ha spiegato. Ma anche una misura tanto drastica non cancella le somme di cui Andrian è debitore fin dai tempi in cui era una donna, ha detto Zarynsh. "Ne è responsabile, nonostante il cambio di sesso. E' futile, dovrà comunque rimborsarli. Se un debitore pensa che in questo modo può mettersi al riparo, si sbaglia di grosso". Come uomo Andrian ha accumulato altri debiti non pagati, stavolta con il fisco, ed è ancora in fuga, ha concluso.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information