Due razzi sono stati lanciati nella tarda serata di ieri (le 22 ora locale, le 19,30 italiane) contro la base operativa avanzata del contingente italiano a Shindand, nell'ovest dell'Afghanistan. Nessuna conseguenza per i militari. Il primo dei due razzi e' esploso all'interno di Fob "La Marmora" - come e' denominata la base - recando lievi danni ai vetri blindati di una delle torrette perimetrali; il secondo ordigno invece ha impattato contro il terreno al di fuori del perimetro della base.

Non si sono registrati ulteriori danni. Nella base operativa avanzata "La Marmora" opera la Transition support unit centre (TSU-C), l'unita' di manovra su base 183ˆ reggimento paracadutisti "Nembo" di Pistoia che e' responsabile del settore centrale del Regional command west, il comando multinazionale affidato all'Italia nell'ambito della missione Isaf e attualmente guidato dalla brigata "Aosta".

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information