Tredici cadaveri sono stati trovati in una fossa comune clandestina nei pressi di Citta' del Messico, cinque dei quali di giovani rapiti alla fine di maggio in pieno giorno nella capitale davanti a un bar. Lo hanno annunciato le autorita' del paese.

Ieri un analogo annuncio aveva rivelato la scoperta di un'altra fossa comune in una riserva ecologica a Tlalmanalco, circa 30 chilometri a sud-est di Citta' del Messico. Secondo la procura generale locale, si tratterebbe di un episodio della guerra tra due gruppi, Union e Tepis, spacciatori di droga nel quartiere popolare di Tepito, non lontano dal centro storico della citta', dal quale proviene la maggior parte dei giovani rapiti.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information