Partito cristiano-democratico (Cdu) a gonfie vele nei sondaggi, mentre quello socialdemocratico (Spd) arranca con un ritardo che ancora sia accentua. E' questo il quadro che ad un mese esatto delle elezioni del 22 settembre per la Cancelleria fornisce il sondaggio Forsa per il settimanale 'Stern', dal quale emerge che il partito del cancelliere guadagna un punto e sale al 41%, mentre ad avanzare di un gradino e' anche l'alleato liberale della Fdp, che tocca adesso il 6%.

Perde invece ancora terreno il partito socialdemocratico, che in calo di un punto al 22% si colloca ancora piu' in basso del minimo storico del 23% ottenuto alle politiche del 2009.Fermi sulle precedenti posizioni tutti gli altri partiti, con i Verdi al 13%, la Linke all'8% ed i Piraten al 3%. A volare sempre piu' in alto nel gradimento dei tedeschi e' Angela Merkel, che in caso di elezione diretta otterrebbe il 57%, tre punti in piu' rispetto alla settimana scorsa, mentre il suo sfidante socialdemocratico Peer Steinbrueck ne perde due e scivola al 21%, con un ritardo di 36 punti sul cancelliere. Se il risultato uscito dalle urne tra un mese confermera' questi dati, l'attuale coalizione tra Cdu/Csu e Fdp verrebbe riconfermata senza problemi, con un totale voti del 47% rispetto al 43% messo insieme dagli altri tre partiti di sinistra attualmente all'opposizione nel Bundestag. Nel valutare i risultati del sondaggio il direttore di Forsa, Manfred Guellner, con in tasca da decenni la tessera del partito socialdemocratico, spiega che "la Merkel riesce a dare agli elettori un senso di sicurezza, poiche' agli occhi della gente fa in modo che la crisi dell'euro non investa la loro vita quotidiana". Secondo il manager, il cancelliere offre a molti suoi connazionali la sensazione di una "sicurezza economica interna e esterna", con il risultato che "gran parte dell'elettorato preferisce lo stato di cose attuale piuttosto che azzardare esperimenti", anche perche', secondo Guellner, la maggioranza dei tedeschi non e' convinta che un governo rosso-verde farebbe meglio.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information