Ispirandosi ancora una volta al defunto Hugo Chavez, suo mentore e predecessore, il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato di volersi dotare anch'egli di "poteri speciali" che gli consentano di agire direttamente "per decreto", cosi' da rendere piu' efficace la lotta alla corruzione di cui ha fatto uno dei capisaldi della propria politica.

"Chiedero' poteri speciali per arrivare a un processo di riforma delle leggi e di modifica delle istituzioni, e cosi' poter combattere fino in fondo", ha dichiarato Maduro, il cui discorso e' stato trasmesso in diretta da radio e televisione nazionali. Il leader di Caracas, gia' vice di Chavez, si e' detto pronto a modificare la Costituzione con lo stesso obiettivo: "Se sara' necessario rafforzare le norme costituzionali anti-corruzione lo faremo", ha tagliato corto.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information