Lo Stato islamico dell'Iraq e del Levante, la cellula di al-Qaeda attiva in Iraq, ha rivendicato l'ondata di attentati che ha causato la morte di 91 persone e il ferimento di altri centinaia durante le festivita' dell'Eid al-Fitr.

''Lo Stato islamico si e' mobilitato a Baghdad, nelle zone del sud e in altre per inviare un rapido messaggio di deterrenza nel terzo giorno dell'Eid al-Fitr" in risposta alle operazioni delle forze di sicurezza, si legge in un comunicato postato sui forum jihadisti.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information