Diverse migliaia di persone hanno tentato di raggiungere il Parlamento a Rabat per protestare contro la grazia accordata ad un pedofilo spagnolo, ma la polizia marocchina e' intervenuta con la forza per impedirglielo e diverse decine di persone, tra cui anche giornalisti e fotografi, sono rimaste ferite. "E' stata una repressione del tutto sproporzionata e questo ha una sola spiegazione: che lo Stato non ha alcuna spiegazione.

Non vogliono che la gente si renda conto che il re commette delle sciocchezze", afferma Fouad Abdelmoumni, un'economista presente alla manifestazione. Secondo i media locali, l'uomo di cui i manifestanti contestavano la liberazione e' un sessantenne condannato nel 2011 per violenza sessuale nei confronti di 11 bambini tra i 4 ed i 15 anni.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information