Una madre e il suo compagno polacco sono stati condannati all'ergastolo da un tribunale britannico per aver torturato e ucciso il figlio di 4 anni della donna, dopo mesi di sevizie "ignobili". Una vicenda che ha scioccato tutto il Regno Unito.

Arrivati dalla Polonia nel 2006, Magdelena Luczak, 27 anni, e Mariusz Krezolek, 34, hanno fatto vivere un autentico inferno al piccolo Daniel Pelka per almeno sei mesi nel loro appartamento di Coventry, prima di picchiarlo a morte lo scorso marzo. I dettagli delle sevizie e delle privazioni, rivelati durante un processo durato nove settimane, hanno sconvolto l'opinione pubblica, che si è chiesta perché i servizi sociali non siano intervenuti per salvare il bambino. Al momento del verdetto, uno dei membri della giuria del tribunale di Birmingham è scoppiato in lacrime, ancora sotto choc per il calvario vissuto dal piccolo Daniel. Prima di essere ritrovato morto per una emorragia cerebrale, il bambino è stato vittima di "atti di crudeltà e brutalità inimmaginabili per numerosi mesi", "atti profondamente traumatizzanti", ha dichiarato il giudice, condannando la madre e il patrigno al carcere a vita, senza possibilità di godere di benefici per almeno 30 anni.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information