Un gruppo di miliziani legati ad al Qaeda in Iraq avrebbe rapito un prete italiano in Siria, il gesuita Paolo dall'Oglio, nella citta' di Raqqa nell'est del Paese, controllata dalle forze ribelli. Dall'Oglio e' conosciuto per essere contrario al regime di Damasco, tanto che fu espulso lo scorso anno.

Secondo fonti dell'opposizione il gruppo si chiama Stato Islamico dell'Iraq e del Levante e avrebbe sequestrato il sacerdote mentre camminava per le strade di Raqqa. Paolo Dall'Oglio, romano, 58 anni, e' noto per essere il rifondatore, neglianni ottanta del monastero cattolico siriaco Mar Musa (Monastero di san Mose' l'Abissino), nel deserto a nord di Damasco Dall'Oglio e' fortemente impegnato nel dialogo interreligioso con il mondo islamico. Suo attivismo gli ha causato l'ostracismo del governo siriano, che ne decreto' l'espulsione durante il soffocamento della proteste popolari deflagrate nel 2011, effettuata materialmente il 12 giugno 2012.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information