Sotto la presidenza del premier Antonis Samaras, stamani è convocato ad Atene il Consiglio per la Riforma del settore pubblico per trovare i 4.800 nomi di statali che ancora mancano per raggiungere il numero di 12.500 dipendenti che dovranno essere messi in mobilità entro la fine di settembre.

Alla riunione prenderanno parte il vice premier e leader del Pasok Evaghelos Venizelos, il ministro delle Finanze Yannis Stournaras, il ministro della Riforma Amministrativa Kyriakos Mitsotakis e quello dell’Ordine pubblico, Yannis Michelakis. Secondo informazioni di stampa, il premier chiederà ai ministri di portare avanti con la massima urgenza la seconda parte della messa in mobilità per evitare i ritardi registrati durante il primo anno di governo e per i quali l’allora ministro della Riforma Amministrativa, Antonis Manitakis, si era più volte lamentato.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information