Seconda notte di violenze a Belfast in occasione delle tradizionali marce protestanti dell'Ordine di Orange, l'annuale parata degli organisti che celebra la sconfitta dell'ultimo re cattolico, Giacomo II. Secondo le forze dell'ordine, giovani protestanti hanno lanciato bottiglie, bombe molotov e pietre contro le forze dell'ordine nella zona a nord della capitale, dove negli scontri di venerdi' 32 agenti erano rimasti feriti.

La polizia ha risposto con idranti e pallottole di gomma. I primi incidenti sono cominciati venerdi' notte dopo che la polizia aveva impedito ai protestanti di sfilare nel quartiere di Ardoyne, la zona cattolica a nord di Belfast. Quest'anno infatti la Commissione per le Parate, creata nel 1997 per sorvegliare lo svolgimento delle iniziative e prevenire i conflitti, ha deciso di impedire il passaggio nel quartiere cattolico. Con la parata, l'Ordine degli Orangisti ricorda la vittoria di Guglielmo d'Orange sull'ultimo re cattolico, Giacomo II, nel corso della battaglia di Boyne combattuta dal primo al 12 luglio del 1690.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information