Il presidente egiziano Mohamed Mors oggi si dimette oppure sara' destituito dall'esercito: lo anticipa il quotidiano filo-governativo egiziano al-Ahram. La defenestrazione di Morsi, prosegue il quotidiano, schiudera' la strada alla tabella di marcia delineata dalle Forze Armate: un processo di transizione che dovrebbe durare tra i 9 e i 12 mesi e prevede la sospensione della Costituzione e la creazione di un consiglio presidenziale ad interim, composto da tre membro, presieduto dal presidente della Corte Costituzionale, Adli Mansour.

Al-Ahram aggiunge che la roadmap prevede un governo neutrale di transizione che sara' guidato da un capo militare; il progetto prevede anche modifiche alla Costituzione entro pochi mesi, seguite da elezioni presidenziali anticipate. Una fonte militare egiziana ha comunque gia' smentito le anticipazioni del quotidiano: secondo la fonte, il prossimo passo sara' quello di chiamare ad uno stesso tavolo le forze politiche, sociali ed economiche del Paese per dialogare proprio sulla tabella di marcia definita dai militari.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information