E' salito a 23 il bilancio, ormai definitivo, delle vittime dell'incidente avvenuto oggi nella repubblica siberiana di Jakuzia, dove un elicottero si e' schiantato al suolo con a bordo 28 persone, di cui 11 bambini.

Secondo quanto riferito dal vice presidente della Jakuzia, Anatoli Skribkin, in una conferenza presso il ministero russo delle Emergenze, i superstiti sono i tre membri dell'equipaggio oltre a una donna e un bambino. Tra le vittime due politici locali e un rappresentante del produttore russo di diamanti Alrosa. Il velivolo, un MI-8, e' precipitato nella regione settentrionale della Jacuzia. A bordo c'erano 25 passeggeri e 3 membri dell'equipaggio. I sopravvissuti hanno detto che l'elicottero ha preso fuoco prima di precipitare. Il Comitato di aviazione interstatale ha riferito che il velivolo e' bruciato completamente. Due elicotteri con personale di soccorso e medicinali sono stati inviati sul luogo dell'impatto, mentre sull'incidente e' gia' stata aperta un'inchiesta. L'elicottero si e' schiantato a 50 chilometri dal punto di partenza, una pista vicino al villaggio Deputatsky.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information