Michael Jackson compro' il silenzio di oltre 20 minori dei quali abuso' nel corso di 15 anni, un silenzio costato 23 milioni di sterline, circa 35 milioni di dollari. Lo scrive oggi il domenicale britannico Sunday People facendo riferimento a documenti riservati dell'Fbi cui il giornale ha avuto accesso.

I documenti, si legge sul Sunday People, non arrivarono mai all'accusa durante il processo del 2005 alla fine del quale Michael Jackson fu scagionato dalle accuse di molestie contro un minore. Gettano tuttavia una nuova luce sulle vicende giudiziarie attorno alla pop star morta quattro anni fa e riaprono un capitolo inquietante per via anche delle pagine e pagine, si legge ancora sul giornale, in possesso dell'Fbi che conterrebbero le prove, alcune risalenti fino al 1989, delle molestie perpetrate da Jacko ai danni dei suoi piccoli fan, a volte anche sotto il naso dei genitori inconsapevoli. Prove che, secondo quanto riferito dal giornale, paradossalmente furono raccolte da un investigatore privato ingaggiato proprio dalla pop star e sarebbero finite nelle mani dell'Fbi in sequito ad una perquisizione nell'ambito di un''indagine che ha visto lo stesso investigatore accusato di aver spiato altre star.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information