Si pronuncera' domani la Corte Suprema Usa sulla costituzionalita' delle leggi contrarie alle nozze gay, approvate di fatto gia' in 12 stati americani. Lo ha reso noto il giudice capo John Roberts spiegando che si trattera' delle ultime decisioni della Corte prima dell'estate. La Corte Suprema dovra' prendere in esame due appelli contro leggi che impediscono le nozze e decidere se il principio dell'uguaglianza dei diritti difeso dalla Costituzione sia stato o no violato.

Nel primo caso i nove giudici della Corte dovranno decidere se il Defence of Marriage Act, la legge federale che definisce il matrimonio come un'unione esclusiva tra uomo e donna viola i diritti costituzionali delle coppie omosessuali. Nell'altro caso dovra' invece dare un giudizio sulla Proposition 8, il bando alle nozze gay passato in California nel 2008.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information