Questa mattina, alle ore 8.30 in Italia, un C130 dell'Aeronautica militare italiana é stato fatto oggetto di alcuni colpi sparati con armi leggere, mentre stava effettuando un volo tattico in provincia di Farah. Non ci sono stati feriti e l'aereo ha proseguito regolarmente la propria missione fino all'aeroporto militare di Herat.

Non ci sono state conseguenze per il personale a bordo, mentre sono in corso gli accertamenti eventuali danni riportati al C130. La provincia di Farah è la zona più a sud dell'area di responsabilità del Regional comand west (Rcw) a guida italiana, dove attualmente è schierata la brigata alpina Julia. E' considerata una della zone più calde dell'Afghanistan.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information