Ariel Castro, l'uomo che a Cleveland in Ohio ha rapito e tenute segregate per dieci anni tre giovani donne e ha da una di esse ha avuto una figlia, e' stato oggi formalmente incriminato per 329 capi d'accusa. Si tratta di accuse di rapimento e stupro di Amanda Berry, Gina DeJesus e Michelle Knight, e anche di omicidio aggravato, per avere in maniera premeditata causato ad una di esse almeno un aborto.

Tra le accuse di sequestro di persona c'e' anche quella relativa alla bimba, che e' nata in prigionia e ora ha sei anni. Le tre donne riuscirono a fuggire dal loro aguzzino il 6 maggio scorso, dopo essere state rapite tra il 2000 e il 2004.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information