E' di almeno 61 morti ed un numero imprecisato di dispersi il bilancio di un'esplosione e di un incendio avvenuti in un allevamento di polli in Cina, nella provincia nordorientale di Jilin.

I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere le fiamme mentre le squadre di soccorso chiamate ad intervenire nell'impianto a Mishazi continuano nelle loro operazioni di ricerca. Secondo i portavoce dell'allevamento, a causare l'incidente sarebbe stata una fuoriuscita di ammoniaca liquida che avrebbe causato un'esplosione. Oltre 300 operai si trovavano all'interno della struttura quando e' scoppiato l'incendio, ed almeno un centinaio di loro e' riuscito a fuggire malgrado il cancello di ingresso fosse chiuso. Non si conosce il numero delle persone rimaste intrappolate nell'impianto.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information