La lotta all'evasione fiscale e il mercato unico dell'energia sono il banco di prova per il debutto del premier Enrico Letta che, dopo il vertice di maggioranza a Palazzo Chigi per assicurare la riforma elettorale, è arrivato a Bruxelles per prendere parte al suo primo vertice Ue. Sullo sfondo si profila già l'appuntamento europeo di giugno, quando al centro delle discussioni vi saranno le misure per contrastare la disoccupazione, soprattutto giovanile, e le azioni per la crescita.

Un'occasione cruciale per Letta, quindi, per sondare il terreno tra i partner europei e vedere i margini di manovra possibili per una maggiore flessibilità anche nel percorso di aggiustamento dei conti pubblici. Intanto hanno preso il via i bilaterali a margine del vertice Ue: Letta incontra l'influente ex presidente dell'Eurogruppo, il premier lussemburghese Jean-Claude Juncker, e il premier britannico David Cameron. Al tavolo odierno dei 27 si cerca un' "accelerazione" delle misure Ue per combattere chi evade il fisco - sostenuta in particolar modo da Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna e Spagna - mettendo al centro il rafforzamento dello scambio automatico delle informazioni, osteggiato però da Austria e Lussemburgo. L'obiettivo è, come si legge nella bozza di conclusioni, l'adozione "prima della fine dell'anno" della direttiva risparmi, finora bloccata da Gran Ducato e Vienna, e l'avvio "il prima possibile" dei negoziati con la Svizzera. Quanto al nodo energia, i 27 dovranno confermare l'impegno "per completare il mercato unico" del settore "entro il 2014". Dovrebbe inoltre arrivare una cauta apertura allo sfruttamento del gas di scisto anche nell'Ue, con un impegno da parte della Commissione europea a "valutare un ricorso più sistematico" alle "risorse energetiche locali" nell'ottica di uno "sfruttamento sicuro, sostenibile e redditizio nel rispetto delle scelte di mix energetico degli stati membri".

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information