Barack Obama non prevede l'invio di truppe Usa in Siria, ma nega che Washington stia rimanendo alla finestra davanti all'escalation del conflitto. "Non prevedo" uno scenario che contempli l'invio di soldati americani, ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti da San Jose', in Costa Rica, spiegando che i leader della regione con cui ha parlato condividono questa scelta.

Obama pero' non ha escluso che gli Stati Uniti possano assumere un ruolo piu' attivo, come l'invio di armi ai ribelli, in attesa che venga provato l'impiego di armi chimiche da parte del regime siriano, la "linea rossa" tracciata dalla sua Amministrazione per intervenire nel conflitto. "Non stiamo aspettando", ha detto il presidente Usa, "stiamo lavorando per esercitare ogni pressione possibile sulla Siria"

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information