I rossetti in commercio potrebbero contenere livelli preoccupanti di metalli tossici. L'allarme arriva da una nuova ricerca della School of Public Health dell'Universita' della California che ha testato trentadue rossetti e lip gloss che si trovano comunemente nelle profumerie e nei grandi magazzini degli States.


I risultati hanno delineato uno scenario preoccupante: i prodotti contengono numerose sostanze nocive, dal piombo al cadmio, dal cromo all'alluminio fino ad altri metalli, alcuni dei quali a livelli che potrebbero essere dannosi per la salute Lo studio, pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives, evidenzia il rischio di assorbimento o ingestione accidentale attraverso le labbra di questi materiali contenuti nei rossetti e nei lucidalabbra. I ricercatori hanno quantificato l'uso medio quotidiano dei rossetti tra le donne che corrisponderebbe all'ingestione giornaliera di 24 milligrammi di lipstick al giorno. Per le donne che riapplicano il prodotto piu' volte al giorno la soglia si alza ad 87 milligrammi. Il ricorso a questi prodotti, ammoniscono gli autori dell'indagine, potrebbe sottoporre le donne ad una eccessiva esposizione al cromo - sostanza cancerogena legata ai tumori allo stomaco - all'alluminio, al cadmio e al manganese.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information