"Cari fratelli, forse la meta' di noi siamo nella vecchiaia, questa eta' e' la sede della Sapienza della vita, per avere camminato la vita e la Sapienza ci fatto riconoscere Gesu': doniamo questa sapienza ai giovani come il buon vino che con gli anni diventa buono".

Lo ha detto il Papa nel suo saluto ai cardinali. "Mi viene in mente - ha aggiunto - un poeta tedesco che diceva: e' il tempo della tranquillita' e della preghiera, diamo ai giovani questa saggezza. Tornerete ora nelle rispettive sedi per continuare il vostro ministero arricchiti dall'esperienza unica e incomparabile di questi giorni. Un giorno guarderemo quel volto"

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information