Un afgano ha perso la vita nel primo pomeriggio di oggi mentre, alla guida di un'autocisterna, tentava di forzare un posto di blocco allestito da militari italiani. A darne notizia e' il nostro contingente ad Herat secondo cui nell'area presidiata dagli italiani erano in corso le operazioni di recupero del blindato "Lince" sul quale viaggiavano i due militari feriti nell'esplosione di un ordigno artigianale alle 8,50 di stamane.

Il veicolo pesante - spiegano le stesse fonti - e' stato visto avvicinarsi a velocita' elevata all'area presidiata. Il personale di protezione dopo aver attuato le procedure di sicurezza previste (segnali luminosi ed acustici, colpi in aria, colpi al motore), ha esploso altri colpi verso il veicolo, ormai prossimo alla loro posizione, che ha quindi interrotto la sua corsa". Durante l'azione il conducente ha perso la vita. Prima che i militari si avvicinassero al mezzo, un secondo uomo e' sceso dal veicolo dileguandosi rapidamente. Sono in corso indagini a cura delle autorita' competenti.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information