Dal prossimo 15 luglio 3 detenuti della Casa di reclusione Filippo Saporito di Aversa saranno impiegati in attività di manutenzione del verde pubblico presso il Parco Pozzi. Lo annuncia il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, che spiega: “Il progetto è frutto di un protocollo d’intesa avviato dalla precedente Amministrazione comunale e firmato nel mese di marzo dal commissario Lastella. L’accordo prevede la possibilità di coinvolgere i detenuti, previa autorizzazione del magistrato di sorveglianza, in attività di pubblica utilità. Iniziamo dal parco Pozzi, ma il protocollo ci dà la possibilità di allargare il campo degli interventi ad altre iniziative di recupero del decoro urbano". I detenuti, per i quali l’autorizzazione è arrivata nei giorni scorsi, hanno già seguito un corso di formazione di due settimane con un funzionario del comune. “L’Amministrazione comunale deve stimolare e supportare – aggiunge l’assessore alle politiche sociali Ciro Tarantino – tutti quei percorsi di formazione professionale e lavoro all’esterno che possono tramutarsi in concrete occasioni di reinserimento sociale dei detenuti, in attuazione dell’articolo 27 della Costituzione”.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information