Acqua non potabile a Sant'Angelo d'Alife. Lo annuncia il primo cittadino Michele Caporaso con l'ordinanza n.24 del 12 ottobre 2018. Lo stesso primo cittadino, però, sottolinea quanto sia importante non fare allarmismo in quanto la situazione è sotto controllo e non preoccupante. "Siamo provvisti di controllo interno HACCP - ha precisato Caporaso - e quindi, oltre ai normali controlli che effettua l'Asl, abbiamo quelle di un laboratorio accreditato. L'unico valore di poco più alto della norma è quello dei coliformi a 37 gradi. Abbiamo perciò comunicato ai nostri cittadini di non utilizzare l'acqua anche e soprattutto per eccesso di zelo. Inutile ogni forma di allarmismo e di strumentalizzazione. Non ci sono agenti chimici ad alterare la nostra acqua, dunque è necessario stare sereni e considerare che grazie all'autocontrollo c’è la possibilità di tutelare ancor più scrupolosamente la salute pubblica dei santangiolesi".




Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information