Non sarà più necessario recarsi negli uffici postali lontani dalla propria residenza per ritirare la posta che richiede la firma del destinatario (ad esempio, raccomandate inesitate, atti giudiziari, pacchi postali) e che il postino non riesce a consegnare. I cittadini potranno farlo ora nell’ufficio postale più vicino a casa. A intervenire sulla problematica è stato il senatore aversano Lucio Romano, al quale numerosi cittadini hanno espresso i notevoli disagi del sistema finora in vigore. “Ho raccolto le difficoltà e i bisogni dei concittadini aversani – afferma il senatore Lucio Romano – che ho rappresentato alla direzione di Poste Italiane a cui va il mio ringraziamento per aver risolto con celerità il problema, andando nella giusta direzione dell’offerta di un servizio migliore alla cittadinanza”. “È stato attivato il sistema della consegna in tutti gli uffici postali di Aversa – dichiara il senatore Romano – e, specificamente, in quello più vicino all’indirizzo del destinatario: Aversa Centro (Viale Europa), Via. E. Corcioni, Via De Chirico e Viale Kennedy. In particolare, per l’ufficio postale Aversa 2 (Via Leonardo Da Vinci), che è chiuso per lavori fino al 24 luglio, la posta dovrà essere ritirata temporaneamente presso l’ufficio postale di Via E. Corcioni.” “Si supera, quindi, - prosegue Romano - il sistema finora in vigore, che costringeva i cittadini a recarsi unicamente presso gli uffici postali di Gricignano e di Viale Europa, distante magari diversi chilometri da casa, con interminabili file e gravi disagi, soprattutto per gli anziani e le fasce deboli.”





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information