Torna totalmente in libertà Raffaele Marrandino, ex custode del cimitero di Cesa, ora addetto al parco giochi in via Matteotti. Il Riesame ha accolto in pieno la richiesta di scarcerazione presentata dallo stimato avvocato Nicoletta Verlezza del Foro d iNapoli, legale dell’uomo finito ai domiciliari lo scorso 30 maggio con l’accusa di presunta tentata concussione e presunta concussione aggravata. I giudici del Tribunale della Libertà hanno ritenuto fondato in tutti i punti il ricorso di Marrandino avverso all’ordinanza del Gip emessa su richiesta della Procura Napoli Nord. L’avvocato Verlezza ha dimostrato carte alla mano come non ricorressero le esigenze cautelari per mancanza di elementi e anche per la circostanza che Marrandino è incensurato. Dopo qualche giorno ai domiciliari l’ex custode del cimitero ha ottenuto il permesso di recarsi a lavoro al parco giochi di Cesa dove è stato assegnato dal Comune dopo il provvedimento del gip. Con la decisione del Riesame Marrandino è tornato completamente a piede libero. E, cosa ancora più importante, il pronunciamento del Tribunale della Libertà alleggerisce la posizione giudiziaria del dipendente comunale.

Michele Apicella

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information