Nel 100° anniversario della I guerra mondiale (1914- 2014/2018). Il COMUNE di SAN PIETRO INFINE - Medaglia d’oro al Merito Civile, che fu completamente distrutto dai bombardamenti durante la 2a Guerra mondiale, in collaborazione con il "Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato - III Millennio della Campania; il Comitato Pace, Solidarietà e Diritti civili, organizzano la "MARCIA PER LA PACE", in occasione dello storico passaggio della “FIACCOLA della PACE” (I ed.ne) dei 100 anni della grande guerra. La manifestazione si terrà Domenica 21 Maggio 2017 a partire dalle ore 9:30. "Un incontro, - riferisce il Sindaco Mariano Fuoco- di uomini, donne e bambini, con enti e realtà associative, nei luoghi simbolo della devastazione civile e della memoria, lungo la linea Reinhard-Gustav, per ripercorrere insieme i cammini della nostra storia, i luoghi del nostro territorio sfregiato dagli episodi bellici del secondo conflitto mondiale, uniti dalla voglia comune di tenere vivo il ricordo ed animare le menti di fronte alla guerra, alla violenza, al razzismo, alle ingiustizie, ai soprusi, all’illegalità e per manifestare la nostra volontà di volere e costruire la Pace ogni giorno, ora più che mai". Il tema che si affronterà in linea con la recente Giornata mondiale della Pace sarà: "La Nonviolenza, stile di una vita e di una Politica per la Pace". San Pietro Infine, insieme a Mignano Monte Lungo e altri Comuni di Terra di Lavoro, rappresenta un importante luogo della Memoria storica, “simbolo” di riscatto nella Lotta di Liberazione della Provincia di Caserta. L’ antico borgo dell’Alto Casertano confinante con Cassino, fu completamente distrutto da quindici giorni di bombardamenti da parte delle truppe "alleate" nel 1944, che rase completamente al suolo la cittadina. La Seconda guerra mondiale decimò la popolazione. Durante i bombardamenti molti Sanpietresi si rifugiarono in quelle che vennero chiamate “grotte della valle”, altri in quelle sul monte Sambucaro. Le immagini di quei tetri momenti sono state ritratte nel documentario “The Battle of San Pietro” di John Huston. Sul tratto della Linea Gustav che comprendeva San Pietro Infine e Mignano Monte Lungo. Nel 1959 Mario Monicelli qui vi girò alcune scene del film “La grande guerra”. “Dalla memoria della guerra alla cultura della Pace. Bisogna inculcare nei giovani – riferisce Agnese Ginocchio, Presidente del Movimento Internazionale per la Pace III Millennio – imparando dai dolorosi scenari di guerra che hanno profondamente ferito la nostra terra e le nostre vite. Il “ripudio” alla guerra e a ogni forma di violenza, e l’ “ardore” per la causa di Pace che si costruisce mediante la pratica della nonviolenza, sono le uniche strade percorribili agli scontri di civiltà. L'evento culminerà con la piantumazione dell' "Albero della Pace" il simbolo vivo della memoria storica dedicato a tutti i caduti, da custodire e coltivare ogni giorno con le azioni e la "sigla del Patto di Pace", con il quale verrà affidato al comune martire della grande guerra, il titolo di "Città per la Pace del III Millennio"Di seguito si riporta il programma dettagliato della manifestazione.
PROGRAMMA.
Ore 9.30 - Ritrovo bivio San Cataldo - San Pietro Infine.
Ore 10.00 - Partenza della marcia.
Percorso: via Porzesa, viale degli Eroi, piazza Risorgimento, viale degli Eroi, via Fontana, traversa via Fontana,
cappella Madonna dell’Acqua, Fontana e Lavatoio, scalinata via Fontana, via Annunziata Lunga, via San Nicola.
Ore 12.00 - Arrivo vecchio centro San Pietro Infine, piazza San Nicola, cerimonia di benedizione da parte del parroco
seguita dalla piantumazione, dell’ “Albero della PACE, della Giustizia e di Madre Terra” dedicato a tutti i caduti
di San Pietro Infine e dei caduti delle guerre, stragi, criminalità, terrorismo e mafie; Saluti del Sindaco Mariano Fuoco e delle
Istituzioni. Declamazione dell’Appello di impegno per la Pace da parte della Presidente del Movimento per la Pace
Agnese Ginocchio e delegati. Seguirà la consegna dell’Appello al Sindaco Mariano Fuoco e alla Dirigente scolastica Reginia Assunta Di Zazzo in segno di impegno. Cerimonia della Sigla del “Patto di Pace” tra il Comune di San Pietro Infine ed il Movimento per la Pace.
Interventi delle Istituzioni, associazioni e Sindaci presenti, interventi musicali, interventi degli alunni delle scuole, eventuali momenti spontanei di riflessione.
Ore 13.00 Chiusura della manifestazione.
Per tutto il pomeriggio saranno possibili visite gratuite al Museo e al Vecchio Centro Monumento Nazionale
per la Memoria Storica.
"Si ringrazia per l'enorme impegno profuso per la buona riuscita dell'evento la prof.ssa Beatrice Volpe, delegata dall'Amministrazione Comunale e dal Movimento per la Pace per il passaggio della "Fiaccola della Pace" a San Pietro Infine". “Pellegrino che passi per questa via, sia tu povero o ricco, ateo o credente, piega il tuo ginocchio su questa terra: qui tutto è dolore. Vieni, impara che oltre il tuo mondo, un altro mondo esiste dove il pianto è il pane di ogni giorno. Entra e non avere paura: non ti faremo del male anche se a tutti noi fecero male”.( Testo tratto dal racconto sul bombardamento: “La primavera non è tornata a Cassino” di Anna Barone)

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information