Sei donne e sei uomini, un equilibrio tra candidati della lista «Prima Portico» che non è frutto del caso ma di una scelta precisa di Gerardo Massaro, già sindaco di Portico di Caserta e candidato alla riconferma alle prossime amministrative: «Non parliamo più di quote rosa – spiega Massaro – ma di elementi portanti di un progetto chiaro fin dal nome». «Arianna– inizia il candidato di «Prima Portico» - è la più giovane del gruppo ma sta affrontando questa campagna elettorale come una veterana, contribuendo alla creazione del nostro cronoprogramma occupandosi soprattutto dei servizi per i più giovani». Arianna Cataldo, laureanda in Giurisprudenza, lavora nel campo del network marketing. È vicepresidente nell'associazione «Libero Pensiero». «Conoscevo Rachele da tempo ma mi ha lasciato favorevolmente sorpreso la sua forza d’animo e la grande professionalità che ha messo a disposizione del progetto Prima Portico», sottolinea Gerardo Massaro. Rachele Di Mauro, commercialista con una robusta esperienza in finanza pubblica è docente di economia aziendale. Ha cominciato a combattere le discriminazioni già da ragazzina. Presidente per passione di un’associazione di volontariato per la difesa degli ultimi. «Lina è una garanzia di serietà e di competenza. Lo dimostra quotidianamente nel suo delicato lavoro e lo ha dimostrato quando ha ricoperto la carica di assessore alla Sanità e all’Ambiente», continua il candidato di «Prima Portico». Lina Leggiero, ostetrica, collabora con un ginecologo in un noto studio di Caserta. Esperta di acquamotricità neonatale, segue i bambini dai 3 mesi ai 3 anni presso una piscina sammaritana. Elisabetta Merola è dirigente della scuola paritaria «Gli Aristogatti» e fondatrice dell’agenzia «Mereli Service». Esperta in grafica pubblicitaria e specializzata nell’insegnamento per i bambini con disturbi educativi speciali. «Elisa – è l’opinione di Massaro – dimostra a tutti cosa significa coniugare la passione politica con l’essere madre e imprenditrice. È sempre pronta a dare una mano agli altri e questo lo riconoscono tutti». Palma Piccerillo, «la ‘maestra Palma’ come ormai la chiamiamo tutti qui a Portico – continua Gerardo Massaro – ha messo al servizio del progetto ‘Prima Portico’ tutta la sua esperienza nel campo dell’educazione e tutta la sua conoscenza del sistema scuola». Palma Piccerillo è laureata in Sociologia presso l’Università degli studi di Napoli. Abilitata all’insegnamento di Diritto ed Economia ma ha scelto la strada della scuola primaria. I suoi alunni sono il suo mondo. Ultima, ma non per importanza, Venere Russo, prima donna e anche la più giovane nella storia politico-amministrativa di Portico a ricoprire la carica di vicesindaco, «è diventata un punto di riferimento nel campo dell’assistenza sociale e ha una capacità fuori dal normale nel risolvere problemi», conclude Gerardo Massaro. «Nonostante la sua giovane età ha un’esperienza amministrativa che in molti ci invidiano». Venere Russo avvocato civilista e responsabile del patronato «Labor». Membro dell'associazione UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information