Dopo il gran successo di pubblico registrato sabato scorso, presso la Chiesa di S. Antonio da Padova, per il concerto dall’ ENSEMBLE CLARINET Italian Clarinet Mood dell’Atelier di alta formazione clarinettistica del Prof. Luigi Pettrone , professore d’Orchestra presso il San Carlo di Napoli, prosegue il “Maggio Musicale della Città di Caserta”, manifestazione promossa dall’ Università Popolare di Caserta, in collaborazione con la Diocesi di Caserta e il Comune di Caserta. La kermesse, curata dalla Direttrice del Dipartimento Artistico dell’Università Popolare di Caserta, M° Caterina Bernardo, proseguirà domenica 21 Maggio alle ore 20.00 presso la Chiesa di S. Sebastiano in via Mazzini, con il “FLUTE DANCE TRIO”, con i flauti dei Ricciardi e la chitarra di Antonio De Innocentis. Giorno 27 Maggio sarà protagonista, invece, all’organo della Chiesa del Buon Pastore, il maestro David James Reccia Chynoweth. Il Concerto di chiusura della manifestazione, dedicato anche all’arrivo della Pentecoste, avrà luogo presso il Duomo di Caserta il 3 Giugno alle ore 20.30 e vedrà protagonista l’Ensemble “I MUSICI CAMPANI”, con il fondatore Caterina Bernardo al pianoforte, Rocco Roggia al Violino ed il soprano Maria Cenname. Saranno eseguite, nella realizzazione di un repertorio d’effetto e già apprezzato in altre sedi, tra gli altri brani, le Ave Maria di Schubert, Gounod e Verdi. “La musica – ha dichiarato il presidente dell’ Università Popolare di Caserta, Nicola Troisi - è lo strumento migliore per la crescita sociale e culturale di un territorio e che, attraverso queste iniziative si cerca di offrire dei messaggi di speranza ai cittadini e una vetrina ai giovani musicisti coinvolti, incoraggiandoli a credere nelle proprie capacità e nel futuro”. “Ringraziamo l’Università Popolare – ha aggiunto il sindaco Carlo Marino – per questa bellissima iniziativa che vogliamo diventi un appuntamento fisso nella programmazione annuale degli eventi della Città di Caserta. Il nostro territorio deve assolutamente puntare sulle nostre eccellenze, anche artistiche e musicali, per il rilancio culturale e turistico che abbiamo già avviato”. “La musica è cultura – ha concluso l’assessore alla Cultura Daniela Borrelli – e siamo sempre pronti come Amministrazione a patrocinare e supportare iniziative di qualità che diano lustro alla città ed ai nostri giovani artisti”





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information