Scatterà Venerdì 2 Dicembre l'incontro in Regione dove si parlerà dei corsi di formazione contribuiti per i lavoratori del Contestualmente i lavoratori fuori il Centro Direzionale sapranno delle decisioni dell'incontro che avverrà negli uffici regionali, dove il tema principale sarà la modalità dell'organizzazione sulla sacrosanta partenza dei corsi di formazione retribuiti per la platea dei lavoratori, del I punti che saranno toccati dalle sigle sindacali nell'incontro che si terrà nel Centro Direzionale saranno quattro:  Allargamento liste per corsi di formazione, Avvio Immediato, 600 ore eque per tutti i lavoratori. Il quarto punto, quello cruciale che sarà discusso in Regione riguarda la richiesta per un sacrosanto accordo regionale che consiste nella ricollocazione dei lavoratori, dopo le politiche attive. I lavoratori non vogliono più la confusione, chiedono ad alta voce la certezza sul futuro che avranno dopo i corsi di formazione. Chiedono per l'ennesima volta alla politica, ed ai sindacati,se esiste una classe -action che possa recuperare una decisiva mission produttiva, visto la scandalosa scarsa abilità nella tematica del lavoro. Per l'ennesima volta ricordano a tutta la politica, ai vertici regionali, ed ai sindacati che sono senza sostegno economico da due anni. La lotta non può fermarsi, ma soprattutto non può morire afferma il gruppo del bisogna usare tutte le forze per portare a termine ciò che si può salvare, senza calare definitivamente il sipario suoi lavoratori.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information