Eduardo Indaco torna alla presidenza del consiglio comunale di Orta di Atella. Il Tar della Campania ha accolto il ricorso presentato dall’esponente della minoranza contro la delibera consiliare dello scorso 20 giugno con la quale fu destituito dalla carica. Il collegio del tribunale amministrativo (presidente Salvatore Veneziano) ha annullato tutti gli atti del civico consesso impugnati dall’avvocato Francesco Petrella, che ha svolto un lavoro certosino e professionalmente impeccabile culminato con la vittoria della battaglia legale contro il Comune. Oltre che sotto il profilo strettamente giuridico, la sentenza del Tar assume una grande valenza soprattutto sul piano politico. Segna infatti la netta sconfitta del sindaco Giuseppe Mozzillo e della sua maggioranza. Indaco si riappropria della poltrona di presidente del consiglio, invece Massimo Russo, che aveva preso il suo posto, è costretto a fare le valigie. La delibera per far fuori Indaco fu votata da Mozzillo e dai consiglieri comunali Andrea Villano, Alfonso Di Giorgio, Raffaele Elveri, Eleonora Misso, Gennaro Della Porta, Massimo Russo, Francesco Ragozzino, Antonio Russo e Arturo Vislino. Dieci voti in tutto, mentre i sette consiglieri di opposizione Antonino Santillo, Nicola D’Ambrosio, Nando D’Ambrosio, Gennaro Giordano, Rosaria Puoti, Fabio Di Micco e lo stesso Indaco abbandonarono l’aula e non parteciparono alla votazione. Il Tar ha stabilito che per sfiduciare il presidente del consiglio sono necessari 12 voti favorevoli, come prevede lo Statuto comunale di Orta di Atella. E forse proprio nella consapevolezza di non avere i numeri per silurare Indaco la maggioranza optò per la revoca della delibera e non utilizzò lo strumento della sfiducia nella “pia” speranza di superare l’ostacolo numerico ma anche quello politico-amministrativo. Il risultato? Una sconfitta cocente dopo un lungo periodo di polemiche durante il quale sembrava che per gli amministratori il primo e unico problema di Orta di Atella fosse la poltrona di presidente del consiglio comunale. Ora Indaco si è preso la rivincita. Mentre Mozzillo e company hanno fatto una grande figura di m…

Mario De Michele

CLICCA QUI PER LEGGERE LA SENTENZA DEL TAR

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information