E’ finito male per la maggioranza di centrodestra la seduta odierna del consiglio comunale di Aversa, sciolta per assenza del numero legale. Nella maggioranza che sostiene De Cristofaro non sono quadrati i conti nella votazione per la commissione speciale sulla Terra dei fuochi. Dalla prima votazione infatti erano usciti con preferenze Sagliocco, Orabona, Mazzoni, Caterino e Di Virgilio e De Cristofaro. Questi ultimi con un voto. Il sindaco, dopo aver maneggiato le schede, ha sostenuto che da regolamento in caso di ex aequo bisognava rivotare. Prima del voto Palmiero di Noi Aversani ha chiesto una sospensione per cercare l’intesa in maggioranza sul terzo componente della commissione. Intesa che però visto l’esito dell’appello non deve essere stata trovata. In precedenza la presenza della minoranza aveva garantito il numero legale sulla variazione di bilancio proposta dall’assessore Sagliocco. Bocciata, invece, la proposta di acquistare un drone fatta dall’opposizione. Bocciato anche un emendamento proposto da Villano che voleva trasformare l’acquisto in noleggio alla luce delle indicazioni e i suggerimenti fatti dalla stessa maggioranza.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information