«Appena un anno fa, esattamente il 15 novembre del 2015, l’Interporto Sud Europa Maddaloni-Marcianise appariva agli occhi di tutti un problema irrisolto. Non a caso, chiesi ed ottenni un’audizione della commissione alle Attività produttive, Industria, Commercio e Turismo per discutere della questione. Inoltre, dopo pochi giorni, ci fu anche un incontro in Comune a Marcianise sempre sulla stessa tematica. Oggi, a distanza di poco più di un anno, in seguito alle parole pronunciate dal governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, che questa mattina ha visitato l’Interporto, parliamo dell’Ise come di una straordinaria opportunità di sviluppo per tutto il Mezzogiorno e per l’intera area del Mediterraneo. Dalla sala convegni dell’Istituto superiore per la mobilità e la logistica, il presidente ha dato inizio ad una grande sfida. Nel giro di pochi anni, l’Ise di Maddaloni e Marcianise dovrà e potrà diventare la più grande piattaforma logistica del Sud-Europa, aperta ai traffici internazionali del Mediterraneo e dell’Oriente. Non posso che essere soddisfatto dell’ottimo risultato del lavoro svolto nell’ultimo anno, in collaborazione con i vertici dell’Interporto e dei rappresentanti sindacali». A parlare è il consigliere regionale Luigi Bosco, vicepresidente della commissione alle Attività produttive, Industria, Commercio e Turismo, a margine del vertice che si è tenuto questa mattina all’Interporto Sud-Europa, alla presenza del governatore Vincenzo De Luca, del sindaco di Marcianise Antonello Velardi e del commissario prefettizio del Comune di Maddaloni Samuele De Lucia.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information