Quella per il referendum costituzionale che gli italiani saranno chiamati a votare il 4 dicembre è stata, fin dall’inizio, una campagna complessa, durante la quale è stato complicato arrivare in maniere diretta ai cittadini. Si è detto e fatto di tutto, con gli eserciti del ‘Sì’ e del ‘No’ che ancora oggi, a cinque giorni dal voto, continuano a farsi una guerra senza alcuna esclusione di colpi. "Abbiamo assistito, nelle ultime settimane, all’ennesimo episodio del lento, e si spera non inesorabile, imbarbarimento della politica. Gli italiani il 4 dicembre saranno chiamati a votare su una proposta che nessuno o quasi ha analizzato e spiegato nel merito, preferendo affidarsi a sintesi e giudizi sommari di slogan che anche noi, giovani cresciuti nell’epoca della comunicazione smart, facciamo ormai fatica a comprendere e tollerare. Ci siamo trovati così di fronte ad una scelta: giudicare il testo di riforma in maniera superficiale, o magari lasciarsi trasportare da una delle correnti che spirano forti nel nostro partito ed accodarsi, dunque, ad uno dei due fronti, oppure studiare approfonditamente la proposta di riforma, strutturare una propria opinione sulla stessa e spiegare le proprie ragioni con dovizia di particolari e tecnicismi. Abbiamo ovviamente scelto la seconda, con tutte le maggiori difficoltà che ne sono derivate. Ed abbiamo dunque deciso di uscire allo scoperto, intraprendendo un percorso che abbiamo saputo rendere avvincente preservandolo dal marasma che lo ha circondato fino ad ora, e che terminerà giovedì 1 dicembre alle ore 18.30 alla Biblioteca Comunale di Maddaloni, dove terremo l’incontro conclusivo della nostra campagna referendaria. Ancora una volta, spiegheremo perché riteniamo questa riforma necessaria per il nostro Paese, e lo faremo con dei relatori qualificati che saranno in grado di esporre i vari aspetti sottesi alla riforma stessa". Saranno presenti: il Professore Marco Plutino, Docente di Diritto Costituzionale dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e Presidente del “Comitato Ragione Pubblica”; il Professore Michele Affiniro, Docente di Storia Contemporanea all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa; l’on. Lucia Esposito, Presidente del Tavolo Permanente del Partenariato Economico e Sociale della Regione Campania; Michele Grimaldi, membro della Direzione Regionale del Partito Democratico. Subito dopo gli interventi introduttivi dei relatori, si aprirà una fase di confronto aperto durante la quale la platea potrà rivolgere qualsiasi tipo di domanda inerente al merito della riforma. Perché siamo convinti che la migliore propaganda possibile per il ‘Sì’ sia un’esposizione chiara e precisa della riforma stessa.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information