Giuseppe Imperatore, coinvolto nell’inchiesta Assopigliatutto dello scorso 13 settembre, dopo 13 giorni di arresti domiciliari, si è visto revocare la misura cautelare dallo stesso Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dottoressa Salvatore, per carenza dei presupposti applicativi. L'inchiesta assopigliatutto ha coinvolto il presidente della provincia Angelo Di Costanzo, l'ex sindaco di Piedimonte Enzo Cappello che, insieme agli altri indagati, avrebbero pilotato alcune gare per lo smaltimento dei rifiuti.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information