“Accogliamo positivamente l’impegno preso dal presidente Oliviero e attendiamo di votare il 14 novembre in commissione la risoluzione che impegnerà la Giunta regionale a mettere una volta per tutte la parola fine alla triste vicenda della società Eco Transider S.r.l”. Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione, segretario della Commissione Ambiente, che insieme alla consigliera Maria Muscarà, ha preso parte all’audizione dei sindaci dei territori interessati dalle problematiche legate alla puzza che da anni è generata dalla cattiva gestione dei rifiuti organici da parte della Eco Transider. “Il 13 novembre è la data di scadenza del provvedimento di sospensione emanato dalla Direzione Generale per l'Ambiente - sottolinea Viglione – entro la quale la società dovrebbe provvedere ad una serie di adempimenti tecnici necessari a regolarizzare la propria attività”. “Ma dopo cinque anni di sopralluoghi, diffide e verbali che si sono susseguiti senza mai produrre soluzioni concrete alle criticità riscontrate nel tempo - aggiunge - è difficile che il tutto si possa risolvere in qualche mese". E per questo crediamo che l’ultimo provvedimento della Regione non può e non deve tradursi nell’ennesima scadenza a vuoto”. “E’ venuto il momento di chiudere definitivamente una partita - conclude Viglione - che per troppi anni ha visto da una parte un'azienda fare profitti a buon mercato e dall'altra decine di migliaia di cittadini rimetterci le più elementari condizioni di vivibilità come il semplice respirare aria pulita”.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information