Due distinte ordinanze di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle parti offese sono state notificate, nella giornata odierna, dai carabinieri, nei confronti di due soggetti. In particolare una prima ordinanza è stata notificata dai Carabinieri del Comando Stazione di Castel Morrone, nei confronti di un 41enne del posto. Il provvedimento, emesso dal Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere – Ufficio G.I.P., è scaturito da una querela, per atti persecutori, presentata dalla parte offesa proprio presso il Comando Stazione di Castel Morrone. Ai carabinieri la donna aveva denunciato che dal mese di luglio 2016 l’uomo, suo ex fidanzato, in più circostanze, l’aveva minacciata ritenendo che la stessa avesse iniziato una relazione sentimentale con un altro uomo. La seconda ordinanza, invece, è stata notificata dai carabinieri del Comando Stazione di Caserta, ad un 34enne del luogo. Detto provvedimento, anch’esso emesso dall’ufficio GIP del Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere, è scaturito a seguito di una querela presentata dalla parte offesa ai Carabinieri di Caserta. Nell’atto di denuncia la donna ha descritto le condotte poste in essere dall’ex marito nei suoi confronti, consistenti in minacce ed aggressioni sia verbali che fisiche che le hanno cagionato un grave e perdurante stato d’ansia.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information