L’Amministrazione Comunale di Casagiove richiede l’iscrizione del Nucleo Comunale di Protezione Civile di Casagiove all’Elenco Territoriale del Volontariato di Protezione Civile della Campania. Il sindaco Roberto Corsale ha inviato la documentazione apposita di aggiornamento, così da provvedere a legittimare il Nucleo cittadino di cui è legale rappresentante e massima autorità nella direzione e nel coordinamento degli interventi a soccorso ed assistenza della popolazione. Compito che assolve insieme all’assessore Rosa Russo, cui è stata affidata la delega alla Protezione Civile sin dalle prime settimane di governo comunale. La Protezione Civile è stata istituita dalla legge 24 febbraio 1992, n. 225 e si occupa a livello nazionale della previsione, prevenzione, gestione e superamento di disastri, calamità, umane e naturali, di situazioni di emergenza. I requisiti che ogni cittadino deve perseguire per entrarne a far parte sono i seguenti: assenza di fini di lucro, democraticità della struttura, gratuità delle prestazioni fornite, elettività e gratuità delle cariche associative. Tale iniziativa dell’Amministrazione Comunale di Casagiove è finalizzata alla gratificazione di un movimento che a Casagiove ha raccolto sempre tanti consensi sin dalla sua nascita avvenuta il 31 gennaio 1999. Da parte dell’Ente c’è la piena intenzione di professionalizzare i componenti dell’organizzazione con corsi che a partiranno a breve, così da permettere ai volontari di perseguire importanti crescite professionali, tra cui il requisito dell’antincendio, che possano dotare il Comune di persone abilitate a prestare soccorso in ogni tipo di emergenza. Inoltre, nell’opera di trasformazione della località di Casagiove in una città cardioprotetta, l’Ente Comunale comunica che un’autovettura di propria proprietà, verrà data in dotazione del Nucleo Operativo di Casagiove ed al proprio interno verrà installato il defibrillatore. Per provvedere all’utilizzo di quest’ultimo, verranno indetti corsi affinché quanti più volontari abbiano la giusta dimestichezza con uno strumento che può salvare la vita a chi sia colto da malore.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information