La Polizia di Stato di Caserta ha sottoposto alla misura del Divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive – DASPO – i quattro tifosi della Casertana denunciati lo scorso 12 ottobre per detenzione di armi improprie e oggetti atti ad offendere, coinvolti nell’organizzazione di un possibile agguato ai sostenitori della Cavese. Nella circostanza, l’intervento delle pattuglie della Squadra Volante e della DIGOS della Questura di Caserta aveva portato alla denuncia dei quattro ultras, trovati in possesso di mazze in ferro e plastica rigida, passamontagna, caschi e di un fumogeno, il tutto sottoposto a sequestro. Nei confronti dei quattro sono stati adottati provvedimenti di DASPO con durata da un minimo di 3 anni a un massimo di 6. È al vaglio dell’Autorità giudiziaria la contestuale sottoposizione – per periodi da un minimo di 1 anno a un massimo di 6 – all’obbligo di presentazione presso la Questura durante le sfide della Casertana.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information