Per il quinto anno consecutivo l’Ufficio Scuola della Diocesi di Nola, l’assessorato alla cultura del Comune di Nola e la cooperativa sociale “Irene ‘95” di Marigliano propongono il Festival dei Diritti dei Ragazzi: un’esperienza che nasce dal basso, nella logica della comunità educante, tra una rete di soggetti pubblici e privati, con l’intento di creare un movimento educativo e sociale capace di contribuire attivamente alla promozione della dignità delle ragazze e dei ragazzi del territorio nolano e vesuviano. Il Festival dei Diritti dei ragazzi è, dunque, un percorso formativo, scandito da tappe di avvicinamento all’evento finale, che si terrà a Nola dal 4 al 9 maggio. A questa edizione partecipano 31 scuole di ogni ordine e grado e una ventina di associazioni ed enti non profit della Campania. Il tema di quest’anno è “Noi, ragazzi dell’Europa. Incontrare l’altro”. Lo spunto è la celebrazione dei 60 anni dalla firma dei trattati di Roma, considerati come l’atto di nascita della grande famiglia europea. In tale contesto è nata la novità della quinta edizione del festival: un concorso proposto alle scuole della Regione Campania sul tema dell’Europa, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Campania. 85 scuole si sono cimentate in un lavoro originale sotto forma di disegno, fumetto, racconto, poesia, elaborato scritto, saggio breve, componimento musicale, video per raccontare l’Europa che vogliamo ma soprattutto l’Europa che vorremmo costruire. Anche quest’anno il programma del Festival dei Diritti dei Ragazzi è ricco ed articolato. Si inizia giovedì 4 maggio alle 9,30 con la festa di apertura e si prosegue fino al 9 con momenti ludici, convegni, spettacoli e performance artistiche e culturali. Sabato 6 maggio alle 20,30 al teatro Umberto di Nola ci sarà l’esibizione di Moni Ovadia, che si cimenterà in una Lectura Dantis (il canto XXVI dell’Inferno). Lunedì 8 maggio alle 17 in piazza Duomo ci sarà la premiazione del concorso artistico letterario. Infine, martedì 9 maggio la conclusione con la consueta marcia dei diritti dei ragazzi, alla quale parteciperanno migliaia di alunni e il vescovo di Nola, monsignor Francesco Marino, oltre al sindaco Geremia Biancardi e al direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania Luisa Franzese





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information