CAPUA - Si è insediato nel pomeriggio di oggi monsignor Salvatore Visco, il nuovo vescovo della diocesi di Capua. Migliaia di fedeli lo hanno accolto e accompagnato nell'ingresso in città fino alla cattedrale dove è stata celebrata la prima messa.

 

Tra le autorità che hanno reso omaggio al nuovo vescovo, naturalmente, il sindaco Carmine Antropoli del quale pubblichiamo il discorso integrale di benvenuto:

Eccellenza reverendissima,  monsignor salvatore visco,

 

E’ con grande onore che rivolgo, a nome della cittadinanza che rappresento in qualita’ di sindaco, il mio piu’ deferente saluto ed il benvenuto nella nostra splendida e storica citta’.

Saluto, altresi’, le autorita’ civili e militari che con me condividono questo momento di profondo  e sincero gaudio.

Capua, centro d’arte e di studi, culla di cultura e di tradizioni secolari, ospita da tempi immemori l’insigne sede arciepiscopale, con la quale il comune ha da sempre intrattenuto rapporti di fattiva coesistenza e di cordiale collaborazione.

La sua prestigiosa biblioteca, il suo istituto superiore di scienze religiose, la facolta’ di studi teologici, costituiscono oggi, cosi’ come in passato, un vanto per la citta’.

Il patrimonio culturale e monumentale del comprensorio capuano, in gran parte costituito da antiche chiese e conventi, oltre che da innumerevoli reperti archeologici, di estrazione religiosa, recuperati nel corso degli anni e oggi sapientemente raccolti in un museo diocesano, nella sua sede distaccata nel plesso san gabriello e nel museo d’arte sacra di san salvatore a corte, costituisce – insieme agli altri gioielli architettonici presenti sul territorio – un tesoro della comunita’ che si tramanda da secoli.

L’augurio che rivolgo alla sua persona ed al suo elevato ufficio episcopale, anche a nome di tutta la cittadinanza, mi rende certo di una rinnovata e proficua collaborazione.

Il futuro della citta’, il benessere della comunita’, il sostegno a ogni singolo cittadino, accomunano istituzioni ecclesiastiche e municipali.

Nello spirito di integrata cooperazione, auspico  pertanto una sua serena e feconda permanenza a capo del nostro storico arcivescovato. In merito, mi piace ricordare che la nostra diocesi e’stata la prima metropoli del meridione d’italia, avente come sedi suffranganee quelle di atina, aquino, caiazzo, calvi, carinola, caserta, fondi, gaeta, isernia, sessa aurunca, sora, teano e venafro. Molti, inoltre, i vescovi illustri, soprattutto per la loro cultura e santita’ di vita. Tra di essi, si annoverano il vescovo marino, discepolo di san tommaso d’aquino, filippo de berilli, fra’ nicolo’ schimberg, cesare costa, e gli arcivescovi roberto bellarmino e capecelatro, bibliotecari della santa romana chiesa e autori di molti pregevoli testi teologici ed ascetici.

Ci auguriamo che la chiesa capuana, sotto la sua autorevole ed illuminata guida, possa conservare questo ruolo di primaria importanza, di alto profilo culturale che, da sempre, l’ha vista eccellere.

Con il cuore ancora dolente per l’improvvisa e prematura scomparsa dell’arcivescovo, monsignor bruno schettino, mi preme qui ricordare la sua squisita persona, la sua elevata ed instancabile bonta’, specie verso i poveri, i diseredati e, soprattutto, i migranti che hanno trovato, da lungo tempo ospitalita’ ed assistenza nel centro fernandes di castel volturno.

Nel solco del glorioso percorso tracciato dal monsignor bruno schettino e dai suoi illustri predecessori,  auspico un governo diocesano di rinnovata vitalita’ ed entusiasmo, che certamente - sua eccellenza, gia’ noto e stimato pastore della chiesa di isernia e venafro - sapra’ sapientemente e amorevolmente gestire con l’aiuto del signore.

I santi nostri patroni, santo stefano e sant’agata, benedicano e proteggano l’eccellenza vostra e la comunita’ ecclesiale di capua.





Leggi anche:


Cerca in google

 

leisure_300x250.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information