CASERTA - Grande successo, giovedì 22 novembre, presso la sala conferenze della Biblioteca Comunale «Alfonso Ruggiero» di Caserta per il gran galà organizzato per il decennale di fondazione dell’associazione casertana «Liberalibri».

L’instancabile presidente, Vincenzo De Rosa (coadiuvato dai soci Gianrolando Scaringi, Marilena Lucente e Giuseppe Vozza) ha guidato una particolarissima serata, ben bilanciata tra i ricordi del decennale, momenti artistici e la consegna di attestati a tutti coloro che hanno fatto grande, in questi anni, l’associazione. I premi «Liberalibri dieci anni insieme», con i quali sono stati ringraziati tutti coloro che, pur non facendo parte di Liberalibri, hanno molto contribuito alla promozione ed allo svolgimento delle sue attività, sono andati, tra l’altro, a Francesca Nardi, S.E. Mons. Raffaele Nogaro, Antonello Velardi, Maria Gabriella De Santis, Felice Londrino, Paolo Mastroianni, Mena Moretta, Pasquale Costagliola e Simonetta Delussu. «Tessere oro», invece, a tutti i soci che hanno, in maniera particolare, contribuito allo sviluppo delle attività.

Due premi particolari sono stati consegnati a Iannis Corinthios, segretario della Federazione delle Comunità e Confraternite Greche d’Italia, che ha simbolicamente ritirato la pergamena in nome del Popolo Greco, ed alla memoria della giornalista casertana Marinella Carotenuto. Contestualmente a questo ultimo premio, alla presenza del sindaco della città di Caserta, Pio Del Gaudio, e dell’assessore alla cultura, Tina De Negri, si è avanzata la proposta di dedicare a Marinella Carotenuto una delle sale della nuova biblioteca comunale.

Molti, durante l’intensa serata, i momenti dedicati alla cultura. In apertura, la donazione da parte di Andrea Basile di diversi testi alla biblioteca comunale, ha aperto le porte a diverse occasioni di lettura di testi – a cura di Gerardo Del Prete, Roberto Saccone, Daniela De Chiara, Liliana D’Angelo, Barbara Barsali ed Elisabetta Petrarca – accompagnati dalle musiche di Michele Tartaglione e David Natale. In conclusione, la lettura corale di un passo di Borges e la donazione di libri e fumetti a tutti i presenti hanno aperto le porte ad un nuovo decennio di promozione culturale targata Liberalibri.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information