Il convento dei frati minori di Orta di Atella ha dato inizio ad un’attività assistenziale e caritativa per fronteggiare le carenze che stanno affrontando le famiglie a seguito dell’emergenza corona virus. A partire da questa mattina e per tutti i giorni a venire, dalle ore 10:00 alle ore 18:00, prendendo come esempio il medico napoletano Giuseppe Moscati, fra Pasquale Mauro, calerà dal balcone del convento un paniere con dentro i generi alimentari della sua dispensa accompagnato dalla scritta “chi può lasci, chi non può prenda”. Il convento dei frati minori di Orta di Atella si è sempre distinto per il suo impegno nelle opere caritative ed in un momento così delicato non poteva per nessuna ragione sottrarsi a questo impegno. Dall'avvio di questa iniziativa, il panierino della solidarietà ha dato da mangiare a diverse famiglie, così come tanti sono stati i cittadini generosi che, nel silenzio e nell'anonimato sono andati a riempirlo.

Fra Pasquale, che guida la comunità religiosa ortese, ha detto senza mezzi termini che i francescani hanno sempre vissuto affidandosi alla Provvidenza e, pertanto, non hanno alcuna necessità di fare scorte di nessun tipo, ma hanno il dovere, a loro volta di farsi strumento della Provvidenza per gli altri. Orta di Atella è anche cose belle e persone (la maggioranza) di alto profilo morale e umano.

Pasquale Ragozzino





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information