Jack Tramiel, il creatore del Commodore 64, il personal computer che ha giocato un ruolo di primissimo piano nell'informatizzazione delle abitazioni di mezzo mondo, e' morto domenica all'eta' di 83 anni. La notizia e' stata confermata dal figlio Leonard.

Tramiel, nato da immigrati ebrei-polacchi, sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz, che si trasferirono negli Usa alla fine degli anni '40 dello scorso secolo, inizio' la sua carriera lavorando alla manutenzione delle macchine da scrivere dell'esercito americano. In seguito, Tramiel mise su una ditta di macchine da scrivere, la Commodore International, che si trasformo' successivamente in societa' di computer, trasferendosi nella Silicon Valley. Agli inizi degli anni '80, la Commodore sforno' il C64, il modello di computer che divenne il piu' popolare e venduto negli Usa e in molti altri paesi del mondo. Tramiel dovette poi lasciare la Commodore, per una vertenza tra azionisti e si trasferi' alla Atari, dove continuo' a lanciare pc e prodotti destinati ai giochi informatici leader del mercato, in diretta e agguerrita concorrenza con la 'sua' Commodore.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

leisure_300x250.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information