Scienziati australiani hanno individuato uno stretto legame fra vita sedentaria e ansia, anche se non è chiaro quale sia la causa e quale l'effetto. Secondo la ricerca della Deakin University di Melbourne, le persone che trascorrono gran parte della giornata sedute, davanti al computer, alla Tv o ai videogiochi, sono più propense a sentirsi ansiose.

La ricerca guidata da Megan Teychenne del Centre for Physical Activity and Nutrition Research dell'ateneo, pubblicata sulla rivista BMC Public Health, rivela che la sedentarietà non porta soltanto a ingrassare: il rischio di essere ansiosi aumenta in proporzione al tempo trascorso da fermi o seduti. I ricercatori hanno passato al vaglio nove studi che hanno specificamente esaminato l'associazione fra comportamento sedentario e ansia. In cinque dei nove studi hanno osservato che un aumento di comportamenti sedentari è stato associato a un aumentato rischio di ansia. Negli altri quattro studi è stato rilevato che il tempo totale di seduta è associato ad aumento del rischio di ansia. Nella società in cui viviamo, specie nei paesi sviluppati, stare seduti a lungo è diventata la norma, spiega Teychenne. "Il punto importante è che esiste una relazione fra stare seduti a lungo e l'ansia, e questo legame necessita certamente di ulteriori studi", aggiunge. "E' importante capire i fattori comportamentali che possono essere collegati all'ansia per essere in grado di sviluppare strategie basate sull'evidenza per la prevenzione e gestione di questo diffuso disturbo mentale". "Per ora è come il mistero dell'uovo e della gallina, non sappiamo ancora se viene prima l'ansia o lo stile di vita sedentario", osserva ancora la studiosa. Nell'attesa di ulteriori ricerche, il consiglio ai sedentari è di aumentare l'attività fisica, che produce sicuramente uno stato psichico ed emotivo più sereno e tranquillo. "Basta anche una passeggiata di mezz'ora o meglio un'ora al giorno per avere effetti postivi sia sul fisico sia sulla salute mentale", raccomanda.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information